La corretta definizione di questo mestiere è quella data dalla Legge Italiana, secondo cui il Broker assicurativo è colui che esercita professionalmente attività rivolta a mettere in diretta relazione con imprese di assicurazione o riassicurazione, alle quali non sia vincolato da impegni di sorta, soggetti che intendono provvedere con la sua collaborazione alla copertura dei rischi, assistendoli nella determinazione del contenuto dei relativi contratti e collaborando eventualmente alla loro gestione ed esecuzione.

Da ciò ne consegue che rivolgersi a un broker vuol dire affidarsi a un Consulente Assicurativo Indipendente il cui compito è mediare tra le esigenze del Cliente e le varie opportunità offerte dal mercato di riferimento sulla base di un’analisi imparziale ed in assenza di obblighi contrattuali nei confronti delle Imprese di Assicurazione in quanto il broker non è obbligato da esclusiva contrattuale con alcuna Compagnia.
Il Broker è iscritto in un albo tenuto dall’ISVAP, la sezione B) del RUI Registro Unico Intermediari e può avvalersi della collaborazione di altri Intermediari iscritti alla sezione E) del medesimo albo.

Tra i vantaggi di rivolgersi ad un Broker o a un suo Collaboratore c’è senz’altro l’approccio personalizzato e integrato a tutte le problematiche assicurative del Cliente.